martedì 24 ottobre 2017

PAROLE IN ALTO



PAROLE ALTE



"Lassù tra le mie nuvole
trovo i posti più sicuri
dove appendere al chiodo
la mia vita."
(Dorino Bon)


MANUALE DELLA FOTOGRAFIA IN MONTAGNA

Manuale a cura di Cesare RE

MANUALE DELLA FOTOGRAFIA IN MONTAGNA
I consigli del Fotografo Cesare RE


Chi è Cesare RE:

Cesare Re è fotografo e autore di guide e libri di montagna. Da anni, studia, esplora e documenta le vallate alpine, raccontando il paesaggio, la flora, la fauna, la cultura e le tradizioni della montagna, soprattutto delle Alpi. Ha percorso l'Arco Alpino in lungo e in largo e, ovviamente, in verticale, scrivendo libri e articoli e scattando diverse decine di migliaia di fotografie. Ha trascinato reflex, obiettivi, treppiedi, strumenti, aggeggi e marchingegni fotografici vari in moltissimi luoghi montani, noti e meno noti, cercando di portare a casa emozioni, sensazioni e visioni di un magico mondo verticale, espressione di un ambiente naturale unico che, negli anni, continua ad affascinarlo in maniera quasi irrazionale. Parola e fotografia camminano, quindi, "di pari passo" su sentieri e giogaie, morene e ghiacciai, creste e cime, divenendo un tutt'uno indissolubile. Dal 2000, collabora con la Rivista TREKKING&Outdoor.






venerdì 20 ottobre 2017

CITAZIONI IN MONTAGNA




Lassù tra le mie nuvole

anche il tempo si ferma
e mi lascia passare.

(Dorino Bon)

LA MONTAGNA di Dorino Bon


LA MIA MONTAGNA.

di Dorino Bon



La mia montagna, non ha per forza un nome , un altezza.La mia montagna è lontana dall’apparire, dalla fretta, dai colori sgargianti del consumismo che sta invadendo la normalità del salire. La mia montagna è lontana dagli altimetri,dai cronometri,dai record blasonati, dal chiasso,dalle stupidaggini,dalla politica,dalla maleducazione,dalla massa. La mia montagna non è un qualche cosa a qualsiasi costo, non ha sempre una cima. La mia montagna mi serve per appoggiarmi e aiutarmi nel salire la vita. La mia montagna non è sport, ma modo di vivere, è l’inclinazione giusta dove appoggiare la mia anima e la mia mente. La mia montagna è l’unico modo che conosco per sollevarmi da terra, per scappare dal nulla. La mia montagna è una storia meravigliosa che val la pena raccontare. La mia montagna è l’altalena, lo sgabello più bello che mi consente di arrivare a toccare la felicità. La mia montagna è una fantastica favola raccontata dai miei passi, è l’essenza di un respiro è il ritmo dei miei battiti. La mia montagna è il sapore delle gocce di sudore, la forza che muove la mia fantasia. La mia montagna è il fantastico scrigno dove è riposto l’elemento più prezioso: la Solitudine. La mia montagna è la ricchezza più grande che io possiedo. La mia montagna è il magnifico suono di un bondì. La mia montagna è la fantastica musica del silenzio,lo stupendo soffio del vento che ci fa compagnia con le note dei suoi fischi.La mia montagna è gli stupefacenti colori che avvolgono le mie salite, l’allegro saluto delle marmotte il bellissimo impermeabile che indossa d’inverno. La mia montagna è il parlare attraente dei ruscelli. La mia montagna è il sapermi ancora stupire di ogni piccola cosa che trovo nell’alto. La mia montagna è fantasticamente semplice. La mia montagna è il regalo più bello che Dio mi ha donato. La mia montagna è un fantastico modo di sollevarmi da terra. La mia montagna non si segna tra le lancette di un orologio, ma si scolpisce nel centro dell’anima. La mia montagna non è abitudine, ma indimenticabili momenti. La mia montagna è fatta di istanti fantastici che strappo alla vita che gentilmente mi ospita. La mia montagna ha orizzonti stupendi. La mia montagna ha zaini pieni di immagini da regalarmi. La mia montagna mi abbraccia nel modo più bello che esista. La mia montagna ha una magnifica forza che mi sorregge. La mia montagna possiede tutto ciò di cui ho bisogno. La mia montagna è l’unico luogo dove anche la fretta mi siede accanto e aspetta. La mia montagna è l’unica creatura che riesce a parlarmi con i suoi silenzi. La mia montagna è il posto più bello dove liberare i miei pensieri senza paura che si perdano. La mia montagna è l’essenza della vita. Dalla mia montagna posso ammirare tutti gli orizzonti che hanno ancora qualche cosa da dirmi.La mia montagna non si sale con gli scarponi,ma con l’anima.La mia montagna è il gancio più solido dove assicurare la mia vita.

(Dorino Bon)


MONTAGNA DI EMOZIONI



UNA MONTAGNA DI PAROLE

UNA MONTAGNA DI PAROLE

PENSIERI (quasi poesie)
Poesie,Citazioni,Aforismi,Metafore e Pensieri tratte dalla raccolta PENSIERI (quasi poesie) di Dorino Bon


PENSIERI(quasi poesie) Dorino Bon

lunedì 16 ottobre 2017

I SILENZI DELLA MONTAGNA

Dorino Bon poesie e riflessioni

I SILENZI DELLA MONTAGNA.

I silenzi della Montagna sono fantastici. Riescono con la loro magia a catturarti facendoti sentire la loro musica ineguagliabile. La passione per la montagna ti arriva piano,piano, avvolgendoti lentamente e riscaldandoti dal freddo della vita di ogni giorno. Ti lega a lei con i suoi profumi, le sue musiche,le sue creature,i suoi panorami e i suoi paesaggi, lentamente, al ritmo dei battiti del cuore. Ti rapisce l’anima e la mente, regalandoti emozioni e sensazioni di cui non puoi più fare a meno. Ti fa apprezzare la sua compagnia, quella dei suoi sentieri, delle sue luci, delle sue cime, delle sue acque e delle sue genti. Ti accompagna nella vita di ogni giorno, abbracciandoti con i suoi ricordi. Lentamente ti cattura, giorno dopo giorno, stringendoti forte a lei, accarezzandoti dolcemente l’anima, scolpendo il suo nome sui battiti del cuore. Ed è così, che senza accorgerti, scopri che l’ami e senza di lei non puoi più vivere.

(Dorino Bon)



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...